Recapiti

banner recapiti
sacrocuore

Cremazioni

Cremazione e conservazione della salma

La cremazione delle salme è un'alternativa alla sepoltura classica che consiste nel ridurre in cenere le spoglie mortali della persona scomparsa. Anche la cremazione della salmaè soggetta ad una specifica normativa, che deve essere scrupolosamente rispettata. La cremazione deve essere autorizzata dal Sindaco, sulla base della volontà testamentaria espressa dal defunto. In mancanza di un atto scritto, la volontà deve essere espressa dal coniuge o dal parente più prossimo al defunto. Nel caso in cui la persona deceduta risulti iscritta ad associazioni per la cremazione riconosciute, è sufficiente la presentazione di una dichiarazione sottoscritta dall'associato e convalidata dal presidente dell'associazione stessa.

L'genzia di onoranze funebri Proietti Alvaro, garantisce servizi completi legati alla cremazione della salma per la conservazione delle ceneri, occupandosi del disbrigo di tutte le pratiche cimiteriali necessarie per la tumulazione e la sistemazione in cimitero dell’urna funeraria o svolgere le pratiche per l’affidamento dell’urna contenente le ceneri del defunto. Disponiamo di una vasta scelta di articoli funebri realizzati con materiali di prima scelta, anche per l’affidamento familiare delle ceneri. Questo deve essere necessariamente richiesto da un congiunto, negli uffici comunali di competenza.

L’urna cineraria

L’urna cineraria può essere seppellita nella tomba di famiglia, nel loculo o nella nicchia cineraria. E' costituita da due involucri, uno in plastica o in zinco e uno esterno realizzato con materiali pregiati come legno o marmo, oppure in vetro o plexiglass. L’involucro di zinco viene sigillato e saldato ed è quello che viene impiegato per contenere le ceneri della salma, il secondo involucro ha uno scopo decorativo e ornamentale, sul quale viene fissata la targa con scritto il Nome, Cognome, data di nascita e di morte del defunto.

Tumulazione o custodia

Le disposizioni in materia di conservazione, affidamento e dispersione delle ceneri sono dettate dai Comuni.

In genere le ceneri possono essere tumulate in un ossario, in un loculo in concessione o in una tomba di famiglia.

L'urna cineraria può anche essere affidata ai familiari, quando vi sia volontà scritta del defunto o volontà manifestata dal coniuge o, in sua mancanza, dai parenti più prossimi. In questo caso l'urna deve essere conservata in luogo sicuro, protetta da possibili aperture o rotture accidentali dal momento che la dispersione delle ceneri non autorizzata dall'Ufficiale di Stato Civile del Comune costituisce reato.

 

Questo sito utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più, leggi informativa